Alaska

AlaskaL’Alaska è una terra di splendide meraviglie naturali, territorio molto freddo che offre numerose possibilità ed esperienze, i visitatori del luogo dovranno accettare il fatto di dover indossare racchette da neve, e dovranno essere pronti ad l’eventuale incontro di uno degli orsi bruni che popolano la natura selvaggia. Nonostante l’Alaska sia famosa per i suoi prezzi eccessivi, è possibile visitarla con una cifra più ridotta e abbordabile, questa possibilità si denota anche da fatto che ogni estate sia le cittadine che le zone caratteristiche del paese sono letteralmente prese d’assalto da numerosi turisti.

Il periodo dell’anno migliore per visitare l’Alaska è l’estate quando le temperature, seppur basse, consentono di stare all’aperto per esplorare e visitare le zone più belle. Solo nella zona di Fairbanks, e solo in luglio, si toccano i 18 gradi centigradi, infatti normalmente l’Alaska ha un clima freddo.

La capitale è Juneau, che venne fondata nell’800. È una città tranquilla, con alberghi e ristoranti molto belli, essa costituisce un buon punto di partenza per le escursioni nella natura selvaggia.
Molti edifici della capitale risalgono all’inizio del 900, come gli uffici del governo nello State Capitol, che è ovviamente visitabile. La chiesa ortodossa si St. Nicholas, che è datata al 1894, è il monumento più amato e fotografato della capitale. Un altro edificio molto importante è il Governor’s Manson, dove è possibile ammirare il totem del 1940 intagliato dagli indiani Tlingit, che fu poi regalato al governatore. Il museo più importante è l’Alaska State Museum, ma se ricercate luoghi caratteristici sicuramente vorrete visitare le miniere d’oro che circondano la città, sono 32 e alcune sono state trasformate in piccoli musei.

L’attrazione principale dell’Alaska è la natura selvaggia. Poco lontano dalla capitale troviamo il Glacier Bay National Park, qui si possono ammirare grizzly, foche, balene, marmotte e aquile nel loro ambiente naturale, inoltre si possono osservare numerosi ghiacciai a picco in mare. Molto caratteristici sono anche i paesaggi del Katmai Park, dove è possibile imbattersi in orsi bruni.

Un’altra area molto apprezzata e ricca di fascino è la Denali National Park, dove sorge il Monte McKinley che è la montagna più alta del Nordamerica. Nella città di Fairbanks sorge il Pioneer Park, che vi guiderà attraverso un viaggio nel passato, in contrapposizione invece troviamo la citta di Anchorage, che oltre ad essere la più grande, è anche famosa per la sua modernità.

Per coloro che non si lasciano scoraggiare dal freddo e decidono comunque di partire per l’Alaska sarà fondamentale mettere in valigia, anche in estate, maglioni molto caldi e giacconi impermeabili, ovviamente degli scarponcini da neve, sciarpe, guanti e quant’altro vi serva per non ammalarvi!

Agli amanti del cibo farà piacere sapere che i frutti di mare dell’Alaska sono rinomati in tutti gli Stati Uniti e sono presenti nei menù di ogni ristorante. Il menù tipico della zona comprende il salmone, affumicato o grigliato, con contorno di insalata, pane e dessert, come la torta di mirtilli. Da provare inoltre sono anche le aringhe e le trote, e per gli amanti della carne rossa anche quella di cervo e di alce, accompagnate da un bicchiere di birra locale.