I documenti necessari per gli Stati Uniti

Prima di affrontare un qualsiasi viaggio bisogna essere certi di possedere tutto ciò che occorre, soprattutto se decidete di viaggiare all’estero, come nel nostro caso, i documenti per gli Stati Uniti sono essenziali per essere certi di accedere al paese senza alcun inconveniente.

Per i turisti italiani che decidono di affrontare un viaggio in America non è richiesto il visto; per i turisti infatti è importante possedere un passaporto con validità residua di sei mesi oltre al periodo di permanenza per il quale si fa domanda. Dopo che il Visa Waiver Program è stato emanato le tempistiche di permanenza all’interno degli Stati Uniti sono cambiate, infatti questo programma consente un periodo di permanenza nel paese non superiore ai 90 giorni.

Per usufruire di quest’ultimo occorre essere in possesso e presentare un biglietto aereo di andata e ritorno ed un passaporto, che in base alla data di rilascio potrà essere a “lettura ottica” (se rilasciato entro il 25 ottobre 2005), a “lettura ottica con foto digitale” (se rilasciato entro il 25 ottobre 2006) e “elettronico” (se rilasciato a partire dal 25 ottobre 2006).

Anche i minorenni e i neonati necessitano dei documenti per gli Stati Uniti, quindi per poter rientrare nel programma che prevede l’esenzione dalla presentazione del visto dovranno essere muniti di un loro personale passaporto (che avrà le stesse caratteristiche dei precedenti in base alla data di rilascio). Molto importante da ricordare è che tutti gli aventi diritto a partecipare al programma Visa Waiver Program a partire al 12 gennaio 2009  dovranno accedere online all’ ESTA (Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio) e richiedere l’autorizzazione per visitare l’America.

Dopo aver effettuato l’accesso al sito ESTA basterò compilare un modulo online, con domande biografiche basilari, che valuterà l’idoneità dell’individuo ad accedere al paese. A scanso di equivoci è consigliabile consultare il sito del Dipartimento di Stato Americano, che è sempre aggiornato sulle nuove disposizioni per quanto riguarda viaggio e permanenza nel paese.

Se siete genitori separati o se viaggiate con un minore è consigliabile allegare ai documenti per gli Stati Uniti di quest’ultimo un ulteriore documento che certifichi il consenso dell’altro genitore o del tutore legale, questo documento non è obbligatorio, ma dopo i recenti fatti di cronaca che parlano di bambini rapiti i controlli da questo punto di vista si sono giustamente intensificati.

Fino a questo momento abbiamo parlato di documenti per gli Stati Uniti previsti per una permanenza non superiore ai tre mesi, nel caso in cui la permanenza da voi prevista superi i 90 giorni bisognerà essere muniti di un visto per non immigrati che sarà emesso dall’ambasciata USA in Italia.
Questo visto deve essere richiesto con un ampio preavviso, la richiesta inoltre prevede una visita medica e degli eventuali vaccini.
Alla conclusione di questa lunga proceduta sul vostro passaporto verrà stampato il visto. C’è da ricordare che all’arrivo in aeroporto dovrete sottoporvi ad un controllo da parte dell’ufficiale di frontiera, che controllerà il passaporto con timbro di entrata, vi farà fare una foto e prendere le impronte digitali, questa procedura è seguita da delle domande sullo scopo del viaggio, su dove alloggerete e sul lavoro, nel caso ne abbiate uno in patria.

 Maggiori informazioni sui documenti necessari per gli USA: Documenti - Infovacanze